Ancora in tema di libri per bambini

Quando ho pubblicato il mio precedente articolo sui più bei libri per bambini qui sul blog ma anche su facebook è nata una piacevole discussione con altre mamme, nel corso della quale ci siamo scambiate idee e pareri in tema di letteratura per bambini.

Ho notato che una collana di libri gettonatissima è quella del Battello a Vapore, in particolare la Serie Arcobaleno: dei nostri preferiti di questa serie vorrei parlarvi oggi.

Mamma nastrino. Papà Luna.
Di Emanuela Nava
Due libri in uno, perchè una storia inizia nella prima pagina, un’altra nell’ultima, e si incontrano nel mezzo. La pagina centrale ha un grande disegno che si può guardare in entrambi i versi, e che fa da legame tra le due storie, una dedicata al rapporto tra la mamma e il suo bambino, l’altra al legame padre figlio. Due storie poetiche, che possono essere utili per spiegare ai nostri figli che mamma e papà, anche quando non sono fisicamente presenti, pensano sempre a loro.

Supermamma.
Di Anna Lavatelli
Questo, lo ammetto, l’ho comparto per vanità: quale mamma non vorrebbe avere poteri da supereroina? Mi è capitato più volte di dire alla nana grande, che si stupiva di essere stata colta in flagrante durante una monelleria, e mi chiedeva ingenuamente
“Ma come hai fatto ad accorgertene?”
“Non lo sai che le mamme hanno dei superpoteri? Io mi accorgo se tu fai cose vietate anche quando non sono lì con te”.
Ecco, questo libro racconta di come i nostri figli ci vedono: le più belle, le più intelligenti, le più capaci e straordinarie in ogni occasione. E anche, all’occorrenza, le più severe, capaci di infliggere non dei castighi, ma dei super-castighi.
Un libro per quando come madri vi sentite delle inette.

La maestra ha perso la pazienza!
Di Erminia dell’Oro.
Un giorno la maestra perde la pazienza. La perde come se fosse un fazzoletto smarrito, e non avendone più, decide di non raccontare più storie ai suoi piccoli alunni, che sono stati troppo, troppo chiassosi. I bambini, preoccupati, si mettono a cercare ovunque la pazienza della maestra, senza successo. Mogi mogi tornano in classe ed è proprio allora, quando si siedono mestamente e silenziosamente ai loro banchi, che la maestra ritrova la sua pazienza come per magia.
Un libro utile per insegnare ai nostri figli a vedere il punto di vista degli altri e a rispettarlo

Il paiolo di Artemisia
Di Roberto Pavanello
Dulcis in fundo,  il mio preferito. Perchè è un libro che tratta, in modo ironico e delicato, il tema della diversità del singolo rispetto al gruppo cui appartiene, del pregiudizio e del senso di solitudine di chi si sente diverso. Ma non solo, mi piace anche perchè affida le sorti della storia al magico potere terapeutico del buon cibo, di ciò che viene cucinato con amore per gli altri. Perchè cucinando con il cuore riusciamo perfino a far diventare buone le streghe più inacidite!

3 pensieri riguardo “Ancora in tema di libri per bambini”

  1. Ciccia per Natale ai bimbi regalero' senz'altro Supermamma e Il paiolo di Artemisia. Grazie per il prezioso consiglio. Adorano le favole e io tendo a raccontare spesso qualcosa di inventato li' per li', ma mi piace anche che ascoltino – e, nel caso di Massi, che legga – le storie dei libri della nostra piccola, ma ricca biblioteca. Baci grandi e a domani!

  2. Belli giò: indichi magari (anche dalla prossima volta) le età per cui sono indicati? Noi qui leggiamo libri per piccoli, molte figure e poca storia. E vorrei iniziare con le letture-letture….in questi giorni P. si sta infogando con "Abbaia, George!", un libretto divertentissimo da leggere – direi il primo con cui si legge dall'inizio alla fine una storia – e col suo primo Scarry (la mia passione…), che però decisamente è più da guardare e commentare… Baci!

  3. @ Gemma: sono entrambi deliziosi e non ci stanchiamo mai di leggerli, vedrai che piaceranno anche ai tuoi!@ Eli: certamente lo farò. Io però ho sempre usato anche i libri destinati ad un'età superiore per "raccontare" la storia a partire dalle figure, in maniera ovviamente all'inizio molto semplificata, commisurata alla capacità di comprensione e di concentrazione, per poi aumentare l'approfondimento, fino ad arrivare alla lettura vera e propria dei testi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *