3 ANNI 3

A te:
che mi hai fatto penare quando ti aspettavo: eri maschio, no, femmina; malata, no, sana, piccola, troppo piccola… no, normale. E intanto io però vomitavo.
Che dormivi col rumore del phon campionato e mandato in loop tutta la notte, perchè avevamo scoperto che ti rilassava tremendamente (gli assistenti sociali distolgano lo sguardo, please!).
Che guardi tua sorella come se fosse il genio della fisica, la più bella del mondo, il role model per eccellenza. E me, modestamente, come fossi la Madonna.
Che sei me in miniatura, capelli a parte. Stessi occhi da cocker, stessa carnagione lattea, stesso naso a patata. Stesso viscerale amore per il cioccolato.
Che sei la mia amante, perchè per te la più grande goduria è riposare con me dopo pranzo, guancia a guancia, respirandoci addosso al caldo del piumone. Non te l’ho mai detto, ma è una goduria anche per me, stringerti al cuore e sentire le tue mani sul mio viso.
Che sei fanatica dei riti. E in tutti i riti io svolgo il ruolo principale. E per la prima volta nella vita mi sono sentita insostituibile.
Che ringrazi di cuore. Quando ti versano l’acqua a tavola o ti fanno un regalo. E dici: sono contenta mammina!
Che canti White Christmas con una pronuncia che neanche Trapattoni ai tempi d’oro.
Oggi compi 3 anni. Un cucciolo che sta crescendo, ma resta sempre il mio cucciolo, bisognoso di tenerezza.
Auguri, amore mio.

6 pensieri riguardo “3 ANNI 3”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *