Non si vive… di solo blog

I giorni di cui parlavo nello scorso post sono finiti. Forse per sempre, forse solo per adesso.
Si torna a vivere, respirare, guardarsi attorno. 
Ho preso una lunga boccata d’ossigeno e per qualche settimana sono stata in apnea, rivedendo le mie priorità. Ma le parentesi, per loro natura, possono solo essere brevi, quindi… eccomi qui.
Con nuovi progetti, energie in recupero, idee e spunti di riflessione da buttare in questo calderone che è il blog. Per darvi un assaggio della mia vita.
Un grazie di cuore alle amiche reali e virtuali che in queste settimane hanno sopportato il mio assenteismo, la stanchezza imperante e la frettolosità nella gestione dei rapporti. Un grazie a coloro che si sono offerti di darmi una mano con le nanette per lasciarmi qualche ora di più per lo studio. Un grazie a mio marito che ha tollerato con filosofia i dubbi giuridici della mezzanotte e mezza ed è riuscito a farmi ridere in ogni momento. Un grazie alla gatta, che ha passato sdraiata sul mio petto, a far le fusa, diverse serate: quale migliore compagnia nelle lunghe sessioni di studio??
E magari sarebbe anche ora di cambiare la grafica al blog…

3 pensieri riguardo “Non si vive… di solo blog”

  1. ciccia, che bello rileggerti e che stupendo post. siamo tutte con te!…e a proposito di "non si vive di solo blog"…non so se hai letto il primo post che ho pubblicato al mio rientro dalla latitanza forzata ma gradita!baci tesoro!

  2. rieccoti, dopo un bel respiro da post apnea. finalmente! ora sì che traspare serenità dalle tue parole…:-) un abbraccio e che "quei giorni" siano finiti per sempre!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *