Ho scoperto

Ho scoperto:
che la casa addobbata per Natale mi piace un sacco,
ma va bene anche se non tutti gli addobbi sono stati fatti con le mie manine sante;
che fare dei perfetti biscotti a forma di renna di Babbo Natale mi riempie di orgoglio,
ma mi piace di più quando li tagliano le nane, tutti storti.
Ho scoperto:
che si può arrivare al 12 dicembre senza aver comprato tutti i regali da almeno un mese,
e non è la fine del mondo.
Ho scoperto:
che se si aggiungono due invitati alla cena della Vigilia, e stiamo stretti nel tavolo,
però mangiamo più allegri;
che se le tagliatelle non le faccio io ma il sig. Giovanni Rana va bene uguale;
che il mio albero di Natale è bellissimo,
anche quando la gatta me lo smonta pezzo per pezzo.
Ho scoperto che non riesco a fare tutto.
Ho scoperto anche che alcune cose mi vengon bene, e altre meno.
Che a volte sono stanca,
altre sono nervosa.
Altre ancora, invece, semplicemente non mi va.
E non ho intenzione di mettermi in competizione con nessuno per fare vedere che la mia casa è più bella, più cozy, il mio menù natalizio più perfetto e i regali tutti intelligenti, azzeccati ed ecologici, se poi per fare tutto così bene devo innervosirmi con le mie nanette perchè esagero nel riempire la mia giornata. Preferisco sedermi a fare una partita a memory e lasciare una pila di calzini da appaiare.
Ho scoperto che sono moooolto imperfetta, e che va benissimo così.

Questo post lo dedico a tutte le amiche, reali e virtuali, che sentono il Natale come una prova severissima della loro bravura come mamme e padrone di casa, e finiscono per sentirsi inadeguate perchè non riescono a fare tutto ciò che vorrebbero.
Mollate pacchi e fiocchetti, fate una lista di priorità e ricordatevi di mettere, in cima alla lista, lo stare insieme in serenità: non c’è niente di più importante per rendere il vostro Natale speciale.

Relax, and enjoy imperfection

8 pensieri riguardo “Ho scoperto”

  1. Carissima!Un'ode al buon senso il tuo post di oggi. EVviva!Io ho un blog e quindi questo tante volte vuol dire diventare ossessionati e fare mille cose solo per mostrarle…ma a che pro??Io devo ancora comprare tutti i regali (che saranno pochissimi perchè l amaggior parte la tirerò fuori dalla cantina, marmellate e altre conserve che abbiamo fatto quet'estate), non ho fatto l' albero, il presepe è imbastito ma non terminato, ho messo qualche ramo di pino fuori dallaporta di casa ma….va bene così, preferisco, come dici tu, stare con il mio piccolo e godermelo. E per il resto…che si affannino gli altri se proprio ne han tanta voglia…Fra

  2. che dire io questo Natale mi sento tanto tanto creativa…e vedere i miei figli guardarmi affascinati mentre descrivo loro quello che voglio realizzare mi riempie di gioia…mi aiutano per un po' ..poi quando si stancano vanno a giocare e tornano a dare un'occhiata ogni tanto…per curiosità..I regali li ho preparati con le mie mani..già tempo fa..ma non per essere 'perfetta'…ma perchè mi veniva davvero dal cuore…fare le cose per amore e con amore..questo è il mio motto per il Natale..Fare le cose solo per 'apparire' è davvero tanto triste…ancora di piu' a Natale…Bellissimo post!Ste

  3. Grazie per i vostri commenti! Io credo che essere creative sia una cosa bellissima, e mi vorrei mettere nel gruppo di quelle che lo sono. Dalla cucina alla decorazione, passando per il restauro dei mobili, dove posso cerco di fare io.Mi sono accorta però che a volte si diventa estremiste anche in questo: se non è creativo, originale, fatto da me, allora non va bene. Ancora di più se si ha un blog, perchè allora subentra anche una sorta di competizione con altre blogger, a chi è più brava e creativa. E si finisce per perdere di vista che la creatività e l'home made sono al servizio del nostro benessere, e non viceversa. io sto in ufficio almeno 40 ore a settimana, quindi il tempo per il crafting è limitato; quest'anno perciò ho deciso di non tirarmi il collo, e di dosare le attività, coinvolgendo comunque il più possibile le bambine anche a scapito del risultato. perchè in ogni caso la mia priorità sono e restano loro!

  4. Penso che ogni tanto faccia bene a tutti dirselo e ripeterselo… siamo esseri imperfetti e il fatto di scendere a patti con questa condizione non può che farci stare meglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *