E’ arrivata primavera: torta di carote

Per festeggiare insieme il primo giorno di primavera, vi offro una fetta della torta di carote cucinata due sere fa, una delizia per gli occhi e il palato!

La ricetta l’ho presa dal blog di Tea, un sito davvero adorabile, come sembra essere lei. Tra l’altro la sua casa tutta shabby mi fa impazzire: ah, quei soffitti a travi e mattoni a vista! Mi perseguitano la notte…

Ecco la ricetta originale; per la mia proverbiale disorganizzazione ho dovuto fare un paio di variazioni che vi evidenzierò:

  • 300 g di zucchero
  • 3 uova
  • 300 d’olio di semi di girasole – Io ho messo olio di arachide
  • 300 g di farina
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 cucchiaino di zenzero
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 1/4 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 300 g di carote grattugiate – io ne ho messo 200 gr
  • 100 g di noci – io ho utilizzato mandorle

Ho mescolato insieme nel robot gli ingredienti umidi e poi quelli secchi, aggiungendo per ultime le carote grattugiate e metà delle mandorle sminuzzate.
Una volta nel forno a 170°, però, ho dovuto attendere ben di più dei 25 minuti richiesti dalla ricetta: la torta è risultata pronta dopo un’ora abbondante di cottura! Forse dipende dal mio forno, in ogni caso consiglio sempre di fare la prova stecchino e di regolarsi di conseguenze.

Per la glassa ho utilizzato due cucchiaiate di formaggio morbido tipo Philadelphia, lavorato con zucchero al velo, aroma vaniglia e un goccio di latte: accostamento perfetto! Infine ho posizionato al centro della torta l’altra metà delle mandorle, lasciata intera.

Con il the del pomeriggio, o il latte del mattino, è davvero soffice e delicata!
Buon appetito, e buon primo giorno di primavera!

Attività artistiche per bambini: il mio primo guest post

Care amiche e amici, oggi sono ospite di Silvia, del bellissimo blog Mammabook, con un post sulle attività creative per i bimbi non più piccolissimi, come le mie nanette di 7 e 4 anni. Mi farebbe davvero piacere che veniste a leggermi, ed a conoscere il suo bellissimo blog: Silvia è una mamma davvero in gamba e creativa, e le sue riflessioni mi colpiscono sempre: abbiamo un sentire comune che ci ha reso amiche, nella sfera virtuale, come se ci conoscessimo da tanto tempo!!