Gelatine di frutta facilissime

L’altro giorno le nane mi hanno chiesto di provare a realizzare i casa, con la frutta estiva, quelle deliziose caramelle gelee che tanto piacciono ai bambini (e a parecchi grandi!), così abbiamo provato a farle abbinando pesca e limone, i frutti che avevamo in casa in quel momento.

Per prima cosa, abbiamo spremuto una pesca con lo spremiagrumi, come fosse per l’appunto un limone, strabiliando di fronte alla quantità di succo che una pesca è in grado di rilasciare quando è ben matura: si è completamente spappolata riducendosi ad una meravigliosa purea di cui solo le parti più filamentose sono rimaste nel filtro dello spremiagrumi.

Abbiamo poi versato la polpa di pesca in un pentolino, insieme ad un cucchiaio abbondante di succo di limone, quattro cucchiaini di zucchero, un cucchiaino raso di agar agar (reperibile in drogheria).

Abbiamo acceso la fiamma al minimo e quando ha iniziato a sobbollire abbiamo continuato a mescolare per 2-3 minuti. Poi abbiamo preso uno stampino in silicone per cioccolatini (da 6 posti) e vi abbiamo versato questa sorta di marmellata rovente. Siccome ne avanzava, ne abbiamo riempito anche uno stampino a cuore da muffins.

Una volta a temperatura ambiente le abbiamo messe in frigo per una mezzora, e poi agevolmente sfilate dagli stampi.

Ecco il dettaglio di quella a forma di sole:

Noi le abbiamo gustate così, semplicemente, ma a rigor di logica potrebbero anche venire “rotolate” nello zucchero, per somigliare di più a quelle di produzione industriale.
In ogni caso, buona degustazione!



5 pensieri riguardo “Gelatine di frutta facilissime”

  1. Questi stampini erano inclusi in un gioco della nana grande, infatti sono della Clementoni, ma io li ho prontamente sequestrati per usarli all'uopo! Comunque vanno benissimo gli stampini in silicone per i cioccolatini, ce ne sono a poco prezzo e di tutte le fogge!provate la ricetta, è veramente a prova di imbranati, l'hanno fatta quasi interamente le bambine!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *