Mangiare davanti alla tv, sì o no?

Oggi sono nuovamente ospite de L’Unione Sarda, nella pagina della TV, per parlare di bambini e televisione. Secondo voi è giusto tenere la tv accesa mentre si mangia?
La mia risposta è un deciso NO.
Quando abbiamo acquistato la casa in cui abitiamo ora, mio marito ha insistito molto affinché non mettessimo alcuna presa tv in cucina, un comportamento che a me sembrava un po’ estremo. A distanza di sette anni ritengo che avesse ampiamente ragione.
Abbiamo un solo televisore, in salotto. Quando guardiamo un programma non mangiamo, viceversa se stiamo mangiando ci concentriamo su ciò che abbiamo nel piatto e sulla conversazione che va in onda attorno alla tavola, un programma ben più interessante di Peppa Pig o del telegiornale. Pranzo e cena sono i momenti in cui siamo finalmente tutti e quattro assieme, e ne approfittiamo per raccontarci le cose che sono accadute prima di ritrovarci e programmare come famiglia la restante parte della giornata. Se fossimo tutti silenziosamente assorti davanti alla tv questo non accadrebbe e perderemmo dei preziosi momenti di dialogo familiare.

photo courtesy of http://www.flickr.com/photos/ukke_photo

Ma non è solo questo: quando siamo imbambolati di fronte allo schermo non siamo realmente consapevoli di ciò che stiamo ingurgitando, e numerosi studi dimostrano che tendiamo a mangiare anche più del necessario. Insomma, non ci regoliamo nè sulle quantità nè sulla varietà dei cibi. Se ciò è vero per gli adulti, lo è ancora di più per i bambini.
Nel mio articolo di oggi sul giornale racconto di come spesso le mamme, in preda alla disperazione per uno svezzamento che proprio non vuole decollare, ricorrano al compromesso di piazzare il pupo davanti alla tv, perché incantato dai Teletubbies smette di ribellarsi al cibo solido ed inizia finalmente a mangiare tutto ciò che gli viene proposto. Si tratta di una scorciatoia che, nel lungo periodo, può rivelarsi molto rischiosa, perché cresce adulti privi di cultura alimentare e nutrizionale.
Leggete qui:

Voi che esperienza avete in merito? Come dosate la visione della tv? Aspetto i vostri pareri!

6 pensieri riguardo “Mangiare davanti alla tv, sì o no?”

  1. Ciao Gio! Devo ammettere che noi la tv ce l'abbiamo anche in cucina. I posti dei bambini danno le spalle alla tv stessa. E durante lo svezzamento restava rigorosamente spenta.Normalmente, durante i pasti, la lasciamo accesa e sintonizzata su un tg, a volume basso. E ci parliamo, ci raccontiamo e stiamo tra noi!!Per il resto, concordo in tutto con te: lo svezzamento perde il suo senso, se un bimbo è paralizzato lì!

  2. Ciao Carla, naturalmente c'è modo e modo di tenere la tv in cucina; un conto è zittire tutti per guardare un programma, un altro conto è come accade a casa tua, ci mancherebbe! Se solo fossimo tutti capaci di gestire le cose con equilibrio, come tu mi racconti, il mondo sarebbe un posto migliore! Un abbraccio

  3. Se mio figlio/figlia non mangiano e accendono la TV, stai pur certa che non mangeranno più di certo. Si imbambola o e basta con la forchetta in mano e a mezz'aria che però non va in bocca nemmeno a pregare. Ecco perché al momento dei pasti la TV da noi e' quasi sempre spenta…salvo eccezioni.

  4. @Piky: ehehe dipende da bambino a bambino… io ne ho conosciuto parecchi che mangiavano solo con la tv, mentre forse per chi non è abituato la tele accesa fa l'effetto opposto; anche le mie figlie se siamo da mia mamma a pranzo e c'è la tv accesa restano col cucchiaio a mezz'aria e tocca spegnere per farle mangiare

  5. cara è tutto un tema questo della tv. Credo che è una bella occasione quella dell'Unione sarda per parlarne e pensare a ciò che significa, e ciò che ha di positivo e negativo nei confronti dei bambini. Questi toui piccoli brevi spunti mi sembrano davvero utili, li condivido al 100%. Io però devo dire che per quanto mi riguarda ho implementato a casa una semplice regola d'oro, che rispettiamo anche se a volte ci costa pure fatica (a noi genitori): ok alla tv ma va limitata. Da noi 1 ora al giorno!. può sembrare eccessivo ad alcuni ma per noi è così. Se pensi che i bimbi arrivano a casa alle 16:30, tra che fanno merenda, doccia e cena, il tempo che resta pratticamente è quello, in più qualcosetta per GIOCARE. Ho anche una strategia d'oro contro la tv: INVITARE A GIOCARE AMICI A CASA. In realtà è l'unica cosa che interessa ai bambini più della tv. Se voui ti mando un articolo sulla TV che ha scritto Francesco Tonucci, un noto pedagogo che ho avuto modo di conoscere. Potrebbe darti altri spunti per temi futuri.

  6. @Adriana: carissima grazie, mi farebbe piacere leggere il saggio di cui parli; visto che dovrò portare avanti questa tema per un po' sto cercando di documentarmi, oltre ad esporre le mie personali idee sull'argomento. Concordo comunque sia sull'idea che il tempo trascorso alla tv vada limitato, sia su quella che la strategia migliore sia proporre altro ai nostri figli, specie la compagnia di altri bambini!Un abbraccio, grazie davvero per il tuo contributo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *