Il primo giorno di scuola

Un post sul primo giorno di scuola? Che originalità!
Beh, non dimentichiamoci che questo è principalmente un mommyblog, quindi i figli e le loro piccole grandi vicende ne sono il centro, dunque beccatevi il post sul primo giorno di scuola!!

Il primo giorno di scuola inizia la sera prima. C’è tutto un rito, per il ritorno sui banchi, che si compie anno dopo anno con le mie nane.
Si riprende in mano la lista dei materiali, che ad ogni classe si fa più lunga, si prepara lo zaino con una cura che non ci sarà più per tutto il resto dell’anno. Perché poi, dal giorno 2, a casa mia c’è il lancio quaderni, l’oblio dei libri, la perdita delle penne. Ad esempio, quanti temperamatite vi occorrono per arrivare fino a giugno? A me una ventina. Moltiplicato per due figlie. Sospetto che da qualche parte esista un enorme deposito di temperamatite perduti da loro, alto come una montagna.
Comunque, almeno per una volta, la borsa viene fatta con tutti i crismi. I quadernoni non hanno ancora orecchie, l’astuccio è miracolosamente completo. Nessun avanzo di merendina mummificata occhieggia dalla tasca interna. Ehm forse questo non dovrei confessarlo…
Scegliamo anche i vestiti e li lasciamo nel loro bagno, sulla sediolina dipinta. E’ tutto ben piegato, pulito e in ordine, e le corse avanti e indietro alla ricerca di due calzini uguali sembrano un ricordo lontano. Siamo piene di buoni propositi, ma già capaci di ironizzare tra noi su quanto impiegheremo a metterli da parte. Si accettano scommesse.
E quando gli zaini sono nell’ingresso e i vestiti per il gran giorno pronti, solo allora si può andare a letto. Così io ho il campo libero per preparare la “colazione speciale del primo giorno di scuola”: una pila di pancakes che mangeremo annaffiati di sciroppo d’acero oppure di crema gianduja, nella personale versione golosa di Hove Haven.

E siccome sono una Mamma sentimentale, sotto il piattino della colazione si nasconde un segreto: una letterina d’augurio per un Buon Anno Scolastico. Per ricordare loro che ci sarò sempre quando avranno bisogno di me.

Ed eccoci pronte per la foto di rito davanti all’ingresso di casa

E anche con la mamma, che non se ne può fare a meno. La scelta del vestito “color grembiule” è puramente casuale…
Buon inizio a tutti voi!

4 pensieri riguardo “Il primo giorno di scuola”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *