Stralci di Natale

Ci siamo. Mettiamo su il sorriso d’ordinanza perché le ore sono contate.
Tra 24 ore starò finendo di preparare per la cena di famiglia, cercando come al solito di apparecchiare mentre mescolo la besciamella, mando un messaggio d’auguri ad un’amica, riattacco un bottone alla camicia del marito, compongo frutta e foglie per il centrotavola. In contemporanea e coi modesti risultati che potete immaginare. Ho una strana idea del multitasking, che applico in maniera molto personale.
Dunque, sapendo già che domani non riuscirò a connettermi, provvedo adesso a farvi i miei auguri di un sereno Natale in compagnia dei vostri cari, e vi lascio con la poesia di Umberto Saba e con qualche stralcio fotografico del nostro:

A Gesù Bambino
La notte è scesa, 
e brilla la cometa
che ha segnato il cammino.
Sono davanti a Te, Santo Bambino!
Tu, Re dell’universo,
ci hai insegnato che tutte le creature
sono uguali,
che le distingue solo la bontà,
tesoro immenso,
dato al povero e al ricco.
Gesù, fa ch’io sia buono,
che in cuore non abbia che dolcezza.
Fà che il Tuo dono 
s’accresca in me ogni giorno
e intorno lo diffonda nel Tuo nome
Christmas tree, 2014 edition

la nostra cometa del presepe, di rame e a sbalzo

la mia pallina dell’albero personalizzata

borsine di tela per libri o spesa, fatte dalla nana piccola con la sua compagna per tutti i maestri. Qui quella per la teacher

i nostri Christmas cookies, pronti per la cottura
Merry Christmas

2 pensieri riguardo “Stralci di Natale”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *