Quote of the week: Week One.

Devo confessarlo: mi piacciono molto le frasi inspirational. Quelle scritte con un font carino, su uno sfondo che ti fa venire voglia di stamparle e appenderle in casa. Per poi guardarle e sentirti ricaricata.

Tipo “Vai e fai di oggi il giorno perfetto”: che, se te lo dice tua mamma per telefono, le chiudi la conversazione in faccia – come si permette di darti consigli?! – ma se te lo ritrovi in cucina come un simpatico quadretto, corredato di piume o frecce, che fanno tanto Boho style, allora sì che la tua giornata avrà una svolta!

Ho una cartella Pinterest che trabocca di Quotes. Anzi, più cartelle. Così ho pensato di proporvene una a settimana, insieme alle riflessioni che mi ispira.

Però siccome non sono una persona coerente, questa settimana in realtà ve ne propongo due. Perchè la prima la trovo inspirational al rovescio, cioè vorrei che non venisse MAI, mai, mai considerata fonte di ispirazione da una ragazza.

“Sii la ragazza che la sua ex fidanzata odierà, sua madre adorerà, e lui non dimenticherà mai”.

Ecco, signore e signori della giuria, un tipico esempio di quanto, ancora, nel 2017 ci sia da lavorare per spingere le nostre figlie, la luce dei nostri occhi, sulla strada dell’autostima e dell’autosufficienza emotiva.

Ma glielo vogliamo dire, a queste ragazze, che si devono guardare allo specchio e si devono volere bene? Da sole, senza bisogno che il loro valore stia nell’essere indimenticabili per un pirla qualunque e un ex-suocera, e oggetto di gelosia retroattiva da parte della ex? Che valore aggiunto può portare nella vita di una ragazza con la testa sulle spalle tutto ciò? Zero.

Non so, a me viene tristezza a pensare che una ragazza possa guardare questa quote e sentirsi gasata. Porsi questi come obiettivi, e da madre di quella ragazza penserei di avere un po’ fallito, di averle detto che vale in base al riflesso che di lei restituisce un’altra persona. E non per la persona che è, con le sue mille sfaccettature.

Ecco perchè mi piace molto di più, e trovo vera, quest’altra quote:

“La donna che non ha bisogno dell’approvazione di nessuno è l’individuo più temuto del pianeta”.

Perchè è libera. La puoi accettare o meno, ma non modellare. E’ questo che vorrei insegnare alle mie figlie: a trovare in se stesse il proprio senso, senza necessità di approvazione esterna. Questa forma di libertà femminile fa ancora molta, molta paura, e non solo agli uomini, anche alle donne! Alle donne nei confronti delle altre donne (così si inizia a denigrare e insultare le donne libere che scelgono per se stesse) e talvolta nei confronti di se stesse: meglio “affidarsi” ad altri per conoscere e comprendere chi si è e quanto si vale.

Ecco, vorrei riuscire ad insegnare alle mie figlie che possono scegliere di essere chi vogliono, senza bisogno del sigillo di nessuno. Il che non vuol dire sbattersene del prossimo, eh. Anzi. Vuol dire avere verso il prossimo lo stesso profondo rispetto che si ha per se stesse, ma non permettere a nessuno di ingabbiarci e farci prigioniere.

Che cosa ne pensate?

2 pensieri riguardo “Quote of the week: Week One.”

  1. Ciao cara Gio, leggo sempre con piacere il tuo blog 😊 Proprio oggi, coincidenza, anch’io stavo guardando queste belle frasi su Pinterest, sia per contenuto che per grafica (per cui ho un debole!) per ricrearne qualcuna con carta e colori e attaccarla sul frigo con i washitape… ti piace l’idea? La prima frase che hai commentato mi ha fatto sorridere, l’ho immaginata formulata da una ragazza ancora in preda al panico per esser stata lasciata dal fidanzato, Illudendosi di trovare la giusta strategia per riconquistarlo. La seconda frase è molto bella e penso sia il punto cardine per tutti noi, per imparare ad amare se stessi senza vivere di aspettative e di insicurezze così tanto distruttive. Questa consapevolezza è la nostra arma vincente e il nostro più potente elisir di bellezza. P.S. Ti rubo la frase per appenderla sul frigo 😄 Grazie!

    1. Mi piace molto l’idea delle frasi sul frigo! Anche trasformate in piccoli magnetini, eventualmente.
      Concordo pienamente poi sul fatto che la consapevolezza del proprio valore sia il primo e il più potente elisir di bellezza, quello che ci rende irresistibili. E che fa scappare tutti quelli che, invece, non valgono niente. Meglio così!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *